IL COMMENTO PIÙ BELLO

Una lettrice, Secilia Cerri, scrive di "Mi piace Spiderman...E allora?":

"Chiara ha regalato questo libro a Sirio e io lo consiglio a tutti. Lui se l'è letto tutto d'un fiato e io poi l'ho visto sollevato. Mi ha detto "Mi ha ispirato. Sento che domani potrò fare tante cose"
È una storia che secondo me andrebbe letta in tutte le scuole."

"Mi ha ispirato. Sento che domani potrò fare tante cose" è il più bel commento che abbia ricevuto per questo libro ed è stato scritto da un bambino.
Auguro a tutti/e la medesima sensazione, quella che, come autrice ma forse ancor prima come poeta, voglio riuscire a portare nel mondo.

"DOMANI MI VOGLIO METTERE LA MAGLIETTA DI SPIDERMAN!"

Immagine tratta dal blog "Il Magico Mondo di M&C"
Cloe questa volta corre in aiuto di Matilde, bimba a cui è sempre piaciuto Spiderman ma che, a seguito dei commenti sulle sue scelte, iniziava a indossare sempre meno i suoi vestiti dedicati al supereoe. Ecco le parole della mamma:

"E sapete che cosa ha detto appena abbiamo finito di leggere? - Domani mi voglio mettere la mia maglietta di Spiderman! Sono veramente contenta di averlo comprato. Ora ogni volta che noto si sente insicura delle sue scelte, le lo leggeró di nuovo. Un libro veramente importante, e non é solo per femmine, secondo me anche ai maschietti si deve leggere."

Qui la sua recensione


L'HO LETTO TUTTO D'UN FIATO...

Non è la prima volta che leggo o ricevo commenti/recensioni a "Ti amo in tutti i generi del mondo" dai toni entusiastici, ma le parole di questa lettrice che mi sono state inviate nei giorni scorsi mi hanno davvero cambiato la giornata:

"L'ho letto tutto d'un fiato in un paio d'ore, mi ha letteralmente assorbita, un po' alla volta (e tutto insieme...). È scritto benissimo, mi è piaciuto moltissimo il registro narrativo, i personaggi, come vengono descritti, come interagiscono tra loro, l'ambientazione, insomma tutto. Sono passata dai sorrisi divertiti, scoprendo riferimenti che sono anche miei riferimenti (come la citazione di Guzzanti, nel magistrale Padre Pizzarro, che mi fa letteralmente scompisciare - amaramente - ma scompisciare), all'emozione e all'eccitazione per la scoperta di questo amore travolgente e misterioso, fino alle lacrime (grosse) nelle pagine in cui sasha (era il nome che avevo preso in considerazione per la mia seconda figlia, tra l'altro) racconta dei muri che erige e di come aspetti qualcuno di abbastanza forte per abbatterli...ma mi hai veramente conquistata con l'ironia feroce che sboccia dalle costellazioni famigliari in avanti! Ridevo di gusto, con le lacrime di commozione di prima che ancora non si erano asciugate sulle guance e mio marito di fianco nel letto che sembrava non capire bene cosa stessi leggendo (fa ridere o piangere??) o se fossi impazzita... Insomma, tutto questo sproloquio per dirti che mi è piaciuto tanto, continua a scrivere che ti leggerò volentieri"

Grazie, cara lettrice, perché le tue parole mi hanno fatto ricordare perché continuare a scrivere.

LA LIBERTÀ DI ESSERE SE STESSI E SE STESSE FIN DALL'INFANZIA

Domenica a Ravenna presenterò "Mi piace Spiderman...e allora?"...In ospedale!
Non so voi, ma io il titolo della rassegna lo trovo fantastico.

 Qui l'evento #Facebook